novità: gatto intrattabile

Snorri fangsil quarto felino del terzo piano è diventato il tipo di gatto impossibile da mettere in un trasportino (lo sospettavo: già l’ultima volta, per la sterilizzazione, era stato difficile). e anche se ce lo metti poi il veterinario come lo visita?

pare che si faccia così: visita di controllo solo ogni due anni; prendi la doppia gabbia del veterinario, glielo porti, lui fa l’anestesia e visita il gatto, poi lo sveglia. (non proprio un cuor di leone, il mio vet.)

dunque per ora soprassediamo, scusate che devo andare a disinfettare le ferite inflitteci nonostante i guanti… (lui invece sta benissimo)

Annunci

5 thoughts on “novità: gatto intrattabile

  1. fuchsia gennaio 22, 2010 / 9:18 pm

    Anch’io avrei anestetizzato volentieri la mia in occasione del primo tragitto verso casa…non dico in che condizioni ridusse il trasportino e le audiocassette che tenevo in macchina. L’esperienza insegna che con gli anni i gatti si tranquillizzano un po’. Alcuni, almeno.

    Mi piace

  2. rose gennaio 22, 2010 / 9:45 pm

    ma i miei inquilini precedenti erano stati così buoni, pur nella loro felinità… (da prendere sempre con le pinze ovviamente).

    Mi piace

  3. hanz gennaio 23, 2010 / 9:16 pm

    io sto pensando da un sacco di tempo di prendermi un gattino (o due). già un annetto e mezzo fa, poi il trasferimento a barna mi ha bloccato. continuo a pensarci, ma la mia vita errante al momento mi fa vedere la cosa come un gesto di egoismo. mi mangano quei graffietti sulle mani, e gli sguardi felini, e gli assalti dietro la porta. o forse mi manca solo la Patti, e quello che ci stava intorno (la mia vita?). ops, mi è scappata la malinconia, sorry!

    Mi piace

  4. hanz gennaio 24, 2010 / 7:41 pm

    a proposito di gatti: rose, devi assolutamente leggere questo libro: CAT GETING OUT OF A BAG di Jeffrey Brown. L’edizione italiana non credo esista. E magari anche le Cronachette di Giacomo Nanni (già usciti 3 volumi per i tipi di Coconino).

    Mi piace

  5. rose gennaio 25, 2010 / 10:03 am

    eh, con i gatti la malinconia è dietro l’angolo… comunque sì, bisogna essere un po’ stanziali o avere una bella rete di relazioni per ovviare ad assenze ecc.
    (io, per dire, quando vivevo da sola non me la sentivo di tenere animali)
    chissà un micio catalano come sarebbe!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...