un passabile fine settimana

anche grazie ai racconti di fragile things di neil gaiman. (c’è anche la disdicevole faccenda del soprabito nuovo, ma i racconti sono meglio, e sono costati meno.)

se riesco a inserire in anobii i libri che si ammucchiano in attesa di essere letti, verrà poi fuori quale lo meritava, quale no, quando mi deciderò a leggerli, perché un ultimo arrivato regolarmente scalza tutti quelli in attesa
quanto alla funzione di catalogazione personale, benissimo (taggando taggando, possono venir fuori intere bibliografie), ma la funzione network mi sembra un po’ compromessa dalla molteplicità di edizioni dello stesso libro: se tu ne hai un’edizione con un isbn diverso, io rischio di non saperlo mai.

Annunci

One thought on “un passabile fine settimana

  1. tinetta agosto 10, 2007 / 9:20 am

    è vero che l’ultimo arrivato scalza quello in attesa. per questo quando mi dedicavo alla ferrea disciplina del non spendere troppo (era la disciplina del non accumulare i libri che sarebbero stati scalzati) fosre leggevo di più. adesso non ho più disciplina e faccio lo stesso con i film. li accumulo. li vedo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...