jarvis cocker

Jarvisalbum
giovedì sera ai magazzini generali è stato veramente ultra-cool, non saprei come altro definirlo. (ne volevo dire già ieri sera, ma poi ci è arrivato in casa un amico di p. mollato di recente dalla fidanzata, che cerca di riprendersi organizzando un viaggio in india e gira con un cartone di primitivo di manduria nel bagagliaio della macchina – si è dovuto aiutarlo a bere il primitivo di manduria.)
dunque sono molto contenta che y. mi abbia telefonato per andare a sentire jaaarvis, sia perché io e lei non ci vedevamo da più di un anno sia perché il concerto è stato proprio bellissimo, lui è una magnifica rockstar che ti ipnotizza con i gesti delle sue mani quasi da creatura marfan, altissimo (per cui io, pur essendo vicina, l’ho visto benissimo per tutto il concerto) ed elegante nella sua camicina marrone con la giacca di tweed della moglie (o magari non era della moglie, ma è vero che aveva l’abbottonatura da donna), tanto compassato nelle chiacchiere tra un pezzo e l’altro, da cui si è ricavata una dose oltraggiosa di umorismo britannico per una sera sola, quanto intenso nelle canzoni – tutto l’album solista, comprese le 2 b-side e il brano nascosto – che partivano precisi e impeccabili, scandite da luci a led con lieti motivi retrò da lungomare di brighton.
delizioso l’affetto di jarvis per i suoi occhialoni da ex sfigato – con una faccia così, non vai da nessuna parte se non hai una personalità veramente speciale. un modello per generazioni di imbranati.

bis finale: satellite of love.
jarvcast

Annunci

8 thoughts on “jarvis cocker

  1. Superqueen gennaio 21, 2007 / 2:12 pm

    Sull’eleganza di Cocker non si discute, non per niente negli anni ’90 era praticamente diventato testimonial dei completi di velluto di Gucci.

    Mi piace

  2. rose gennaio 21, 2007 / 2:52 pm

    grazie, per questi dettagli dipendo completamente da te 🙂

    Mi piace

  3. Kit gennaio 23, 2007 / 11:06 am

    Che bello d’essere stato. Me ne hanno parlato benissimo, anche persone di solito molto scafate.

    Mi piace

  4. rose gennaio 23, 2007 / 2:20 pm

    sì, sembra un po’ un miracolo, quando vai aspettandoti una serata piacevole e invece poi è qualcosa di più.

    Mi piace

  5. Fabio gennaio 24, 2007 / 12:48 pm

    Disco che qui si sente proprio dappertutto il suo. Sabato sono andato a comprare un pledger – che e’ lo sturalavandini, ma in inglese suona meglio – da Woolworth e mentre facevo la coda alla casse mi sono sentito una traccia e mezza, i titoli non li ricordo.
    La sera del concerto attorno all’1 inglese ho ricevuto un sms una mia collega di Radio Popolare, Yuki, che era stata allo stesso concerto, pure lei entusiasta.
    Quando torna qui a Londra lo vado ad ascoltare – peraltro l’ho incrociato recentemente mentre camminava sul Millennium Bridge con un bambino, immagino suo figlio.

    Mi piace

  6. rose gennaio 24, 2007 / 2:38 pm

    ciao fabio, grazie del commento londinese! (impagabile il quadretto del millennium bridge)
    è proprio lei, yuki,la y. che mi ha spinto a togliermi le pantofole quella sera lì! (ma si definisce “diva decaduta”, da quando non appare né alla radio né a glob). il concerto l’abbiamo visto insieme, divise solo da una fan così scatenata da riuscire a spingere sistematicamente tutti per tutto il tempo.
    il disco si sente che è un piacere, sono canzoni immediate ma che «tengono».

    Mi piace

  7. Fabio gennaio 24, 2007 / 3:29 pm

    Certo che il mondo e’ proprio piccolo. Salutamela tanto la nostra Yuki!
    [Diva decaduta? Ma se una volta che eravamo al Chicobar la riconoscevano tutti e nessuno mi considerava!].
    Venite a sentire Howe Gelb alla Casa il 13/ 2? Io saro’ a Milano e andro’ sicuramente.

    Mi piace

  8. rose gennaio 24, 2007 / 4:24 pm

    questa è un’ottima idea davvero.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...