andres serrano al pac di milano

Serrano
dati salienti: 

i titoli di serrano sembrano canzoni rock. black mary in realtà non c’era, ma non ho trovato una buona riproduzione intera di black supper. parecchie immagini della mostra qui.

c’è gente che porta i bambini (quanto siano piccoli non mi pare rilevante) a vedere la mostra di serrano con le immagini inedite di morgue. mah.

(visto domenica scorsa, molto adatto dopo la fin troppo confortevole mattina passata a sentire steve swallow alla rassegna del manzoni.  lì, ecco un fenomeno milanese: se il concerto comincia a prolungarsi dopo mezzogiorno, molta gente si alza e se ne va.)

Annunci

5 thoughts on “andres serrano al pac di milano

  1. spider novembre 24, 2006 / 6:12 pm

    che cosa te n’è parso della mostra. Io non sono ancora andato?
    Il filone suo mi pice abbastanza ma in certe cose trovo un eccessivo compiacimento splatter. E’ un’idea sbagliata?

    Mi piace

  2. rose novembre 25, 2006 / 11:45 am

    vai, mi pare che domani sia l’ultimo giorno!
    ecco, io per la verità (che non conoscevo serrano) non l’ho trovato compiaciuto, se non della bellezza delle immagini di oggetti, come questa – che poi crea un cortocircuito spiazzante, ma comunque implicito, nelle serie dei fluidi corporei.
    invece le immagini dell’obitorio riescono in qualche modo a essere delicate, cosa che si nota a vederle in serie (a vederne solo una con uno dei soggetti più violenti farebbe un altro effetto, credo); lì quella luce caravaggesca che lui usa ha dei risultati particolarmente toccanti.
    molto belli anche certi ritratti, anche se quelli più rutilanti mi stufano un po’(però è bella l’idea di fotografare certi personaggi umilissimi o grotteschi atteggiati come se avessero visto la madonna – o lo fossero loro stessi, in un quadro rinascimentale).
    serrano è molto pittore, la provocazione è indagare soggetti molto contemporanei e inquietanti con un approccio figurativo estremamente classico.
    ah, sì, però mi è venuto in mente dov’è compiaciuto, e non è piaciuto a me: le cose dei primi anni 80, tipo «heaven & hell».

    Mi piace

  3. rose dicembre 15, 2006 / 10:00 am

    al di fuori della vita reale sì, un po’ 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...