citty citty bang bang

di ian fleming, vallardi 1979 (garzanti 1965) è illustrato da john burningham (vari disegni; un’intervista) e famoso per il film, che in italiano aveva una canzone di rita pavone. io non lo conoscevo ma sono ben contenta di averne scovata una copia venerdì scorso, durante un’insperata ora d’aria pomeridiana, nella famigerata libreria di corso 22 marzo.

Burningham

Annunci

2 thoughts on “citty citty bang bang

  1. avi maggio 26, 2005 / 8:34 pm

    oh, cara libreria supermercato del libro di corso xxii marzo… quanti ricordi, quante ore trascorse in quell’antro un tempo polveroso e bujo e quante deliziose scoperte bibliografiche: praticamente tutti i miei adelphi vengono da lì: fa piacere vedere che c’è qualche altra compagna di ventura…

    Mi piace

  2. rose maggio 26, 2005 / 8:54 pm

    ovvio che ci sono tornata (dopo anni) su Sua istigazione, Miss B.
    ps: polveroso lo è ancora, sono uscita con le mani color carbone. (e alcuni adelphi, oltre a fleming.)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...