oltre a tutto il resto

(guarda se non avevo ragione a essere di umore poco festivo), è morta susan sontag. e io ho perso gli appunti della volta che parlò al teatro franco parenti, circa 1997. il tema era quello dei suoi libri sulla malattia, e lei – che oltretutto aveva già avuto un cancro ed era lì a parlarne – mi colpì moltissimo.

Annunci

5 thoughts on “oltre a tutto il resto

  1. Superqueen dicembre 29, 2004 / 6:51 pm

    Questa notizia non mi era arrivata (peccato o per fortuna, visto quello che sta succedendo nel mondo), ma mi colpisce. Strano come puoi non aver mai letto nulla di una certa autrice ed esserne comunque affascinata.

    Mi piace

  2. stefano dicembre 30, 2004 / 1:46 am

    Non ho mai letto nulla di Susan Sontag (o meglio: non ho ancora letto nulla di lei, perché i suoi libri sulla malattia o sulla fotografia è da tanto che mi riprometto di leggerli). La notizia l’ho vista di striscio stamane sul sito del Corsera. Per me Susan Sontag è legata soprattutto a Cioran, che ha contribuito a fare conoscere nel mondo anglosassone, “prefacendo” qualche suo libro. (E poi, l’anno scorso, apprezzai un suo articolo sull’imminente guerra in Iraq)…

    Mi piace

  3. untitled io dicembre 30, 2004 / 12:14 pm

    Ho letto Il benefattore in ospedale, aspettando che nascesse mio figlio, e L’amante del vulcano subito dopo. E’ una di quelle donne che vengono presentate come “donne”, prima che come scrittrici, e come tali vengono lette, e anch’io l’ho letta in questo modo. E’ una sorte che capita a poche, e molti l’hanno conosciuta e amata senza aver letto mai nulla di lei (o avendone letto e amato alcuni libri, prontamente e forse ingiustamente dimenticati in favore della donna)

    Mi piace

  4. rose dicembre 30, 2004 / 1:03 pm

    io – avendo sfogliato libri e leggiucchiato articoli, soltanto – la vedo più come pensatrice che come scrittrice, difatti non sono molto attratta dalla sua narrativa (anche se i brani dell’ultimo romanzo che le sentii leggere alla milanesiana mi erano piaciuti). e poi ammiro molto le persone che uniscono la profondità del pensiero alla forza di avere una tale presenza e autorevolezza e presa sulla realtà.

    Mi piace

  5. Garnant dicembre 30, 2004 / 2:02 pm

    Ecco, il ritorno in ufficio mi ha già alienato di nuovo dal mondo. Non ne sapevo nulla…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...